Il programma MBSR, messo a punto da Kabat-Zinn, è la modalità di riferimento a livello internazionale per introdurre le persone alla mindfulness, che, appresa in tale programma, si è dimostrata capace di ridurre: i livelli di stress psicologico (Williams K. A. et al., 2001), l’ansia soggettivamente percepita (Shapiro et al., 1998), sintomi fobici e difficoltà di addormentamento (Walsh e Shapiro, 2006), la depressione (Grossman et al., 2010), la rabbia (Anderson et al., 2007), la ruminazione ideativa (Jain et al., 2007), la disorganizzazione cognitiva (Speca et al., 2000), i sintomi di evitamento in un disturbo post-traumatico (Branstrom et al., 2010). Inoltre sono evidenziabili miglioramenti nella qualità della vita (Koszycki et al., 2007) e nelle capacità di empatia (Shapiro et al., 1998), di perdono (Oman et al., 2008), di spiritualità (Astin, 1997), di senso di coesione del sé (Weissbecker et al., 2002), e di capacità di compassione (Lutz et al., 2008).

Per ulteriori approfondimenti vedi “Mindfulness – Essere Consapevoli”di Gherardo Amadei Edizione il Mulino, cap.2: perché fa bene praticarla?

Vedi anche il sito Mindfulness Research Guide www.mindfulexperience.org

Cosa è

La mindfulness è un’attitudine umana universale: è l’intenzionale, non giudicante, modalità di essere attenti, con la mente e con il cuore …

Read More

Che cosa non è

Non è “un metodo per rilassarsi”. Nel 1975 Herbert Benson con The Relaxation Response introdusse quella che di fatto è una pratica …

Read More

Radici storiche

“Le origini della ricerca della consapevolezza non sono riconducibili esclusivamente ad un solo contesto ma rintracciabili, con nomi …

Read More

Contemporaneità

Il programma MBSR originalmente strutturato da Jon Kabat-Zinn, è certamente è una “porta” contemporanea e laica per accedere   …

Read More

Benefici

Aldilà dei benefici specifici (indicati nella sezione evidenze scientifiche di questo sito), la cosa più importante che la pratica ci insegna …

Read More